PAGINA DELL'ARTISTA DOMENICO NODARI

-clicca per ingrandire

Carnevale 1991

Crocifisso

Cristo '78

La primavera

Domenico Nodari nasce a Esine (Bs) il 16 Giugno 1953.

Nel 1970 si iscrive al Liceo Artistico di Lovere (Bg). Nel 1971, a soli 17 anni, esordisce nella prima mostra personale con 32 opere presso la sala parrocchiale del paese natale.

Nel 1974 consegue la Maturità Artistica e riesce ad ottenere uno dei 20 posti  disponibili all’Accademia Brera di Milano.

Nell’estate del 1986 a causa di un incidente stradale subisce l’amputazione del braccio destro. La perdita dell’arto sembra precludere la sua passione per la  Pittura.

I primi schizzi e disegni abbozzati nell’anno 1987 testimoniano ancora una volta la sua forte passione per l’Arte. Poi la produzione di quadri si fa nuovamente fiorente e vitale, specie negli ultimi due anni di vita.

Muore improvvisamente a casa il 23 luglio del 1992 a soli 39 anni.

Nella sua breve carriera artistica ha partecipato a numerose mostre, locali e nazionali, che spesso l’hanno visto aggiudicarsi premi, segnalazioni e diplomi.

Si stima che la sua produzione artistica abbia superato le 400 opere.

Di Lui hanno parlato il «Giornale di Brescia», «Brescia oggi», «La Voce del Popolo», «Il Quadrato», «El Carobe», «Il Corriere Adriatico», Riviste d’Arte “Boè”, «X77»,  «Il Giornale della Valcamonica», «Popolis».

E’ stato quotato nei vari cataloghi d’Arte Nazionali e Internazionali.

 

 

DOMENICO NODARI

 Nasce a Esine (Bs) il 16 giugno 1953 - Muore a Esine (Bs) il 23 luglio 1992

 Formazione artistica :  Diplomato al Liceo Artistico presso l’Istituto Tadini di Lovere (Bg), ed è allievo di Emilio Del Prato.

Frequenta l’Accademia Brera di Milano.

 Critici (citato da)

Mariarosaria Belgiovine, Anna Francesca Biondolillo, Francesco Caparucci, Francesco Chetta, Mario Bonisoli Alquati, Flavio De Gregorio, Sara De Ninis, Emilio Del Prato, Eugenio Fontana, Carlo Alberto Gobbetti, Dino Marasà, Clara Marinelli, Claudio Maria Pegorari, Luca Quaresmini, Gaudenzio Ragazzi, Roan Angelo Rota, Salvatore Russo, Magda Stofler, Vittorio Volpi.

 Tecniche adoperate : Olio, Acrilici, Acquerello

 Espressione artistica : Espressionismo

 Pubblicazioni : Il percorso artistico di Domenico Nodari – 2006, Esine (Bs)

Testo Critico

La drammaticità nelle opere del Maestro Domenico Nodari nasce dalla purificazione del sentimento esistenziale che non è altro che la comprensione dell’uomo e del travaglio della sua vita in quanto attraversamento di sofferenze che portano ad una sublimazione poetica mediante composizioni pregne di figurazioni  emblematiche. Una dialettica pittorica , che per le tematiche trattate ci conducono all’angoscia esistenziale richiamando alla memoria le componenti della complessa psiche baudeleriana: la Prostazione e l’Elevazione entro cui si dibatte l’anima dell’Artista. E’ da questa tensione drammatica che scaturisce il fascino dell’espressione pittorica di Domenico Nodari. Il Maestro, malgrado la breve vita, è entrato nella storia dell’arte contemporanea con una sua impronta indelebile, sia per la sua singolare espressività pittorica, permeata da un figurativo che è lo specchio del suo animo, sia per la sapienza nella stesura del colore che in ogni opera assume quella importanza simbolica del suo stato d’animo. La sua pittura è caratterizzata da una forte sintesi dinamica del segno  con campiture di vibratile stesura tonale che ne fa  inimitabile il suo stile. Notiamo che nelle sue tele  c’è un uso forte, quasi drammatico del colore la cui sintassi narra la fragilità umana. C’è nelle sue opere una continua ricerca di sé e la consapevolezza di operare senza lasciarsi dominare dalla tentazione della gloria. Riscontriamo invece lo sforzo costante di comunicare, attraverso la sofferenza, il messaggio salvifico che sa di sacrificio e rassegnazione. Il Maestro Nodari può essere considerato un grande esponente dell’Espressionismo italiano per  avere  lasciato nelle sue opere  parte della sua anima ,dinanzi alla quale non si può rimanere indifferenti, ma con vera emozione innalzarla alla meritata gloria.                                  

Anna Francesca Biondolillo

Recenti eventi espositivi

- 2013 – Premio “Targa d’Oro” – Città di Gubbio, (PG)

- 2012 – Premio “Van Gogh” – Galleria Arti et Amicitiae, Amsterdam

- 2012 – Premio “Città di Caprese Michelangelo 2012” – Museo di Michelangelo

- 2012 – Premio “Le quattro fenici 2012” – Domus Talenti, Roma Capitale

- 2012 – Premio “Artisti dal Mondo” – Cacciano di Fabriano, (AN)

- 2012 – “I Big”dell’arte contemporanea – Galleria L’Agostiniana, Roma Capitale


- 2012 – “Le Crocifissioni” – Personale – Santa Crus 2012 Cerveno, (BS)

2012 – Premio “L’Arte è Amore”, Galleria “Itaca” – VERONA

2012 – Premio della Lupa, Galleria “La Pigna” – ROMA

2011 – Triennale di Roma, Galleria “L’Agostiniana” – ROMA

2011 – Art Emotions, “Brick Line Gallery” - LONDRA

2011 – 150 Artisti Fratelli in Italia, Palazzo Monte Frumentario - ASSISI

2011 – Biennale “Visual Arts” - PORTOVENERE

2011 – Trofeo “Artista dell’Anno” - CESENATICO

2011 – Premio “Maestri dell’Arte Contemporanea” - CESENATICO

2010 – Natale in Arte, Galleria “Il Tempio” - PALERMO

2010 – Mostra Postuma Personale, Galleria “Vincenzo Foresi” – CIVITANOVA MARCHE

2010 – Premio “Guglielmo II”, Galleria d’Arte Moderna “G.Sciortino” – MONREALE (PA)

2006 – Mostra Postuma Personale, Sale Comunali – ESINE (BS)