PAGINA DELL'ARTISTA FRANCO BRIGHENTI

licca per ingrandire

150esimo (24/06/2009) anniversario della battaglia di S.Martino e Solferino (24/06/1859) Il miracolo

 

Immigrazione, dal 1980 al 2016

 
 

 

 

 

   Nato a Pozzolengo (Bs) il 20/09/1952, vive a Desenzano del Garda in via Nazario Sauro 64.


 

 

Soggetti: composizioni varie, storiche e sociali.

Tecniche: olio,acquerello,collage e tecnica mista.

Premi: Coppa Premio Vita nel 1994 con l’opera “Natura morta con castagne”.

Medaglia d’oro a Ferrara con l’opera “Geroglifici Egizi”.

Nel 2003 primo premio ex equo alla Festa di “Rinascita”con l’opera l’”Europa e la Pace”.

Nel 2004 ha partecipato all’”Expo art di Nizza”. Due le opere in concorso: “Dai pittogrammi al Cuneiforme” l’altra “Cavilli”. E’ premiato con targa di merito con la seguente motivazione:” Pour son grand talent artistique “.

Nel 2004 è ospitato con una personale presso il salone di Esposizione “ Tosi mobili” a Pozzolengo (Bs)

Tour Exposition 2004: Riccione ,Rimini, Cesenatico con premio il trofeo “La Vela d’oro”.

Premiato “all’Art Collection di Porto Venere.

Oscar di Castrocaro.

Presente “All’Arte Padova” 2002,2003,2004, e nel 2005 all’Euro Art Expo di Verona.

Partecipa alle iniziative del “Centro arte Sever” di Milano dove nel 2003 partecipa al concorso

“Le Severiadi” e riceve il premio come “Maestro del Colore”.

Dopo vari anni di inattività , si riaffaccia sulla scena con ritrovata vitalità pittorica

Nel Novembre 2015, partecipa al premio “Effetto Arte”organizzato dalla Casa Editrice “EA” di Palermo  “Primo Premio Internazionale della Cultura”.Riceve una targa con la seguente motivazione:”Per il suo valore artistico”.

Nel Febbraio 2016 sempre con la Casa editrice “EA” di Palermo, partecipa al Premio: ”Art History”,

“Artista nella Storia”.Riceve una targa con la seguente motivazione: “Per la qualità tecnica e la ricerca stilistica espressa.”

A Giugno 2016 partecipa alla  “Triennale di Verona”  “Museo Italia” ossia “Artisti da Museo”.

Il giornalista e critico d’arte Paolo Levi, rilascia un attestato di partecipazione con la seguente motivazione:

All’artista Franco Brighenti, sensibile interprete del mondo, capace di catturare ogni simbolica emozione

visiva, attraverso opere che rivelano una spontanea creatività e un’incessante indagine artistica.

Un’ arte che riporta alla luce le sensazioni più recondite dell’anima.

CRITICA

Di lui hanno scritto: La Giornalista Critico d’arte Milena Moneta, L’Art Director del Centro “ Sever” di Milano Lia Ciatto; lo scrittore e critico Paolo Denti. Quest’ultimo per opere di carattere “Astratto” ha sritto:

“Brighenti scorda la riproduzione oggettiva e si avventura in uno viluppo di sensazioni colte dalla fragranza quotidiana, superando la plasticità delle superfici. Da qui l’evoluzione verso una concettualità disposta in forme apparentemente anonime, scaturite dall’universo interiore. Ecco allora lo sviluppo di una nuova identità pittorica in cui le geometrie infinitesimali della natura organica e inorganica approdano a sconcertanti similitudini”.

Più recentemente l’editore scrittore e critico, Sandro Serradifalco della casa Editrice “EA” di Palermo: Ha scritto: “Al Maestro d’Arte franco Brighenti

Per l’immenso valore delle sue opere d’arte, autentiche innovazioni stilistiche frutto della continua ricerca  di nuove modalità espressive. Un talento , affinato con l’esperienza, che farà parlare tanto della sua arte, prezioso esempio per le generazioni future.”

Da EA editore  e dal Presidente del Comitato Scientifico nella persona di Sandro Serradifalco ho ricevuto a seguito partecipazione con una mia opera al premio “Art History” Artista nella Storia 2016, la seguente critica:” : al Maestro d’arte Franco Brighenti per l’ immenso valore delle sue opere d’arte, autentiche innovazioni stilistiche frutto della continua ricerca di nuove modalità espressive.

Un talento, affinato con l’esperienza, che farà ancora parlare tanto della sua arte, prezioso esempio per le generazioni future.