PAGINA DELL'ARTISTA GIOVANNI MAUNERO

-clicca per ingrandire

 

Ierogamia

 
   
   


Mao aveva nove anni quando cominciò il percorso definito iperproduttivismo.
Vide l'Opera "incompiuta" con grande passione e realizzò tantissime piccole installazioni che risultano essere i tasselli della medesima.
Queste installazioni ad oggi superano le tredicimila unità ed appunto sono l'Opera di Mao.
Questo grande lavoro viene visto, dallo stesso come collezione privata.
Le figure, che il soggetto realizza usando un prodotto auto indurente (il quarzocem), vengono estrapolate da calchi rigettati dalla società dei consumi, ed è proprio per questo che lo scultore definisce il suo lavoro unico.
Il significato del medesimo, ha anche dei grandi approfondimenti filosofici che valorizzano l'intero percorso.


A seguito, vengono segnalati alcuni titoli delle opere stesse:_La speranza, Pieno da vuoto, La ragazza viola, Passerella, La compera, Quadruperosso, Fabrique de sognes, L'intoccabile, Roteanti pale, La misericordia di Dio, Solipsismo, Sincretismo dell'industrialismo, Ierogamia, Torn in the side, Due animali, Gavadent, Vomito d'artista, Last survivor, Bidone che cammina, Incinta, Depresso, In sogno, Explosion, Robe rouge, Marziano, Sexual act, Raziocinante incauto.
L'artista ha realizzato una performance su una libera piazza, lavorando per cento ore consecutive, creando arte.
L'artista ha fatto oltre venti autoritratti, ed ha fatto le tredici guerre mondiali che sono tredici installazioni che evidenziano il problema dell'essere pensante.