PAGINA DELL'ARTISTA DANIELA GILARDONI

icca per ingrandire

 
Approdo  

 

DANIELA GILARDONI nel '79, dopo anni di lavoro nel sorgente mondo dell'informatica, s'innamora del vetro, e
inizia la sua ricerca e sperimentazione con questa affascinante materia.

Per 17 anni crea i suoi vetri d’arte nello studio di MILANO e collabora con i migliori artigiani-artisti della provincia lombarda.


Nel ‘96 trasferisce lo studio a PAVIA, dove la ricerca la porta sempre più a dare spazio all'arte pura, oltre che a quella applicata. La sua esigenza di mettersi alla prova con la materia la stimola alla creazione di opere dai soggetti più vari, ma nella continua esaltazione degli elementi costitutivi dell'antica arte vetraria: l'utilizzo del vetro e del colore, nel loro rapporto con la luce".
L’originalità delle cromie è frutto dell’autonoma produzione dei vetri che utilizza nelle fusioni.                                                

Fa parte dell' A.L.A.V. (Associazione Libera Arti Visive) che raggruppa alcuni artisti di Pavia. 

Il suo studio è “BOTTEGA D'ARTE IN PAVIA". E’ membro attivo della neonata “CASA DELLE ARTISTE” a Milano                                                                   

Ha tenuto mostre personali, collettive e tematiche in Italia e all’estero, col patrocinio di comuni, regioni e province.                 

Oltre a fare scuola in bottega, anche per professionisti, ha insegnato nelle scuole statali, in corsi comunali o professionali a finanziamento europeo, e alcuni “mastri del  vetro”, italiani e stranieri, hanno fatto i loro primi passi nel suo studio.

 

 “Un cosmo imprevedibile quello di D.G., artista del vetro e padrona del fuoco con il quale riesce a sfruttare le mille potenzialità della “pietra fatta dall’uomo” . . . .. Le opere “riflettono” il temperamento versatile dell’autrice e l’intima tensione per l’attuazione di un progetto artistico di qualità alta ed esteticamente stimolante. . . . .      Rosina Tallarico” 

“. . . . . La resa cromatica nasce da differenti vie d’esaltazione del colore: dal consapevole dosaggio delle “trasparenze” nelle opere attraversate dalla luce   e dalla difficile gestione delle “riflessioni” nelle installazioni da parete.        Ketti Bocchi”

 

MOSTRE:

1982/3/4/5/6/7/8/9 - Fiera “La mia casa” Milano

1984 - collettiva “La Cornice” studio Correnti Milano

1986 – collettiva Centro Poli il Girasole Lacchiarella (MI)

1995 – personale all’auditorium di Siziano (PV)

2001 -  collettiva ALAV “Gli alberi” sala del Broletto Pavia

2001 – personale sala del Broletto Pavia

2002/3/4/5/6/7/8 “Arte in bottega arte delle Mani” Collegio Cairoli Pavia

2001 – collettiva ALAV “Utopia” Sala Dell’Annunciata” Pavia

2002 – personale ““Vivo” vetro” in S.Maria Gualtieri Pavia

2003 – collettiva alla Galleria Minerva Pavia

2004 – personale alla Sala del Broletto Pavia

2004 – “Il collegio, luogo d’arte e di fede”. Su invito associazione per i 50 anni del Collegio Castiglioni

2005 – personale ““Vivo” vetro” sala consigliare Villa Nuova Italia Broni (PV)

2006 – collettiva ALAV “Messaggi” in S.Maria Gualtieri

2007 – collettiva ALAV “Esperienza diretta” Collegio S.Caterina Pavia

2008 – come artista del fuoco, rappresentante Pavia, a “Le Salon des artes du feu” a Morez Francia

2008 – collettiva ALAV “Bianco Nero Colore” S.Maria Gualtieri

2009 – collettiva ALAV “Stagioni” Collegio Cairoli

2010 – collettiva ALAV “Percorsi nella pittura” S.Maria Gualtieri Pavia

2011 – collettiva ALAV “L’uomo e la Terra” Collegio S.Caterina Pavia

2012 – collettiva ALAV “Dipinti e vetri d’arte” S.Sofia Torre d’Isola (PV)

2012 – collettiva ALAV “Segni significanti” Collegio S.Caterina Pavia

2013 – galleria “Giochi d’arte” Arma di Taggia (IM)

2013 – collettiva “Le maschere” Hotel Europeo Milano

2013 – collettiva “Tecniche a confronto” GalleriaTransvisionismo Castell’Arquato (PC)

2013 - collettiva “Oltre il velo dell’apparenza” al Castello di Vigevano

2013 – “Luna e l’altra” quattro artiste in S.Maria Gualtieri Pavia

2014 – partecipa all’organizzazione e alla selezione del concorso “L’acqua e il suo simbolismo” della “Casa delle Artiste” Milano

2014 – “Italiarts” all’Istituto di cultura Italiana a Vienna