PAGINA DELL'ARTISTA FERNANDA SACCO

-clicca per ingrandire

 

Quando l'auto non c'era

 
   
   

Nata a Torino, città in cui vive e lavora.

L’interesse e la passione per il disegno e la pittura si manifestano fin dall’infanzia.

Approda alla ricerca artistica dopo un percorso formativo non tradizionale: consegue la maturità tecnica e si iscrive alla Facoltà di Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Torino, nel frattempo continua a seguire le lezioni della pittrice Giuse Sissoldo.

In seguito, affascinata in particolare dal paesaggio, segue gli insegnamenti della pittrice Isa Gotta, scomparsa prematuramente, e affina la sua arte sotto la guida della pittrice Raffaella Spada.

Predilige la pittura ad olio pur non tralasciando di cimentarsi in ulteriori tecniche per rappresentare in prevalenza paesaggi in cui domina l’elemento luce.

Socia di “Arte Citta’ Amica” di Torino, della “SOCIETA’ PROMOTRICE DELLE BELLE ARTI DI TORINO” e di “ARTE STUDIO GALLERY” di Torino, è inserita nell’ANNUARIO DELLE AVANGUARDIE ARTISTICHE 2010 e nei VEDUTISTI 2012 del “Centro Diffusione Arte di Palermo”.

 

 

CRITICA

Nelle sue opere: “La vitale manifestazione dell’elemento luce, nella poetica pittorica di Fernanda Sacco, tende ad elevarsi ad emblema costitutivo di una sana applicazione tecnica. La stessa razionale volontà del “ben fatto” sottolinea una capacità espressiva che rivede nel lascito post impressionista il punto di partenza dal quale Fernanda Sacco imbastisce una personalissima dialettica. Opere dalla validissima fattura si presentano alla nostra visione con brioso potere evocativo capaci di destare in noi soavità percettive ed aulici riscontri oggettivi. Uno scandire il tempo tonale cercando d’esaltare con lessico semplice ed immediato il contesto naturalistico raffigurato.” Sandro Serradifalco

“I paesaggi olio su tela e qualche acrilico di Fernanda Sacco, sono vere e proprie meraviglie del colore, miniature in cui il colore innalza il paesaggio a favola. D’altronde l’immaginazione e la creatività dell’artista ispirata da paesaggi reali, eterogenei e fluenti tra spazi e orizzonti, evidenziano la forte fisicità paesaggistica in cui l’artista ha preso coscienza ed ha voluto rendere omaggio nell’espressione delle sue sensazioni” Danilo Tacchino

“Impressioni e ricordi di una terra sospesa tra presente e passato, il Piemonte, trionfano sulla tela di Fernanda Sacco. Romantiche vedute intrise di lirico trasporto sono alla base della narrazione pittorica della Sacco, equilibrate e poetiche nel loro valore intrinseco e nella loro valenza.” Dino Marasà