PAGINA DELL'ARTISTA ANNA CERVELLERA

-clicca per ingrandire
Langhe Vele a Venezia

Bagliori nel bosco Lo sguardo, la luce, il profumo

Neve all'imbrunire Le cupole di Torino

 

                      

Studio e Abitazione: Via Puccini 11 – 10040 Rivalta di Torino

Tel. 011.9047794 – cell.: 347.4622341

e-mail : anna.cervellera@libero.it sito: www.annacervellera.net Quotazioni: €2000-6000

 

“...i lavori di Anna Cervellera rapiscono lo sguardo dell'osservatore per il loro forte impatto.

La pittrice parte da una immagine reale, per scomporla poi nella sua personale interpretazione,

ponendo l'accento su movimento ed emozione, e approdando a una risoluzione che definire

astratta sarebbe riduttivo.

Le pennellate si susseguono rapide e dense sulla tela a tratteggiare e cancellare il soggetto in un coinvolgente gioco di sovrapposizioni e suggerimenti.

Enfatizzando la musicalità degli eleganti accostamenti cromati e l'urgenza creativa, il tratto dell'artista diventa prezioso tramite di sensazioni. Cervellera sa cogliere la natura profonda delle cose, percepirne le intime vibrazioni e instaurare una comunicazione libera e diretta con i propri stati d'animo, riuscendo così a tradurre con efficacia, grazia e incisività il proprio sentire in una elaborazione pittorica di pregnante magia visiva.

Paolo Levi

….”Anna Cervellera, attratta dall’informale, ma resistente a rinunziare alla figurazione, ha argutamente intrapreso la risoluzione unendo nella sua arte l’astratto e le forme riconoscibili nel singolo prodotto artistico.

Ogni sua opera può essere vista e letta nelle modalità dell’astratto e nella godibilità del figurativo.

I colori saturi, densi anche nella pastosità della materia, a volte armonici e più spesso dissonanti, verdi e rossi, azzurri e rosa o aranciati, la gestualità veemente, gli strumenti di stesura rigidi che producono segni secchi e severi e i robusti contrasti chiaroscurali, sono fattori di prorompente espressività, ma non solo di pittura in libertà di esecuzione, ma anche di significati formali riscontrabili in ogni suo dipinto: barca-vele, caraffa-fiori,coppia in tango, colline-coltura, citta-sul-mare, città convulsa, vaghi motivi naturalistici floreali, paesaggistici, squarci urbani, case, campanili, cupole da indovinare più che da vedere, tra spatolate di colore che rimandano alla fluidità informe dei cieli nuvolosi o al moto dell’acqua e dei riflessi che scintillano in essa, rappresentazione cara agli Impressionisti,padri involontari e riconosciuti di tutta l’arte contemporanea.

L’Artista forza il connubio tra figurazione e informale, con soluzioni avanzate in cui i due generi artistici si sfiorano, si compenetrano, si alternano sulla medesima tela, in un idillio stilistico gradito in primis all’artista, ma principalmente agli estimatori di Anna che con lei sono in sintonia”….

Enzo Papa

….” Dotata di una pronunciata carica emotiva e di una capacità inventiva dalla evidente incontrovertibilità, la nostra pittrice si muove sulla tela all’insegna di una liricità musicale, che amalgama insieme il richiamo contingente e quello fabulistico, attentamente modulati tra di loro al punto da elevare il quadro a strumento di riflessine e godimento sensoriale allo stesso tempo.

La fluttuante modularità dei suoi colori ha delle connotazioni inconfondibili, con accenni ed accenti di vaporose esaltazioni ottiche, orchestrate con accordi tonali, dove le cromie sono sempre largitrici di una sotterranea (ma non tanto) carica poetica….”

Ettore Parmeggiani

 

Hanno scritto e parlato di lei:

Accostato, Ascari, Blisa, Bergamino, Borio. Cassine, Cavilli, Combini, Conti, Esposito, Gambari, Giraud, Godio,Levi, Massari, Mistrangelo, Nasillo, Nesti, Oberti, Panacci, Papa, Parmeggiani,Rabbione, Spinardi.

Pubblicazioni:

Annuario d’Arte Moderna “Acca” 2005-2006-2007-2008, Ars, Arte, Boè, Con-fine Arte e Cultura, Corriere dell’Arte, Gazzetta, Italia Arte, I Venerdi dell’Arte, La Stampa, L’Elite new 2007-2008-2009, Luna Nuova, Percorsi d’Oggi, Stampa Sera, Torino Cronaca, Tutto Spezia