PAGINA DELL'ARTISTA VIVIEN KABAR

-clicca per ingrandire

 

La pieta'

 
   
   

Vivien Kabar é nata in Ungheria nel 1981. Il suo talento straordinario si presentava prestissimo; da ragazzina dimostrava talento nel disegno e nella pittura, dall’ etá di dodici anni scrive poesie. Sua madre é di origine ungherese, suo padre é di origine araba. Lei ha respirato due culture ma si sente e si dichiara cosmopolita.

Da giovane era spinta dalla voglia di conoscere piú paesi, i loro abitanti, la loro cultura ed abitudini. É nata in un era fortunata.  Le frontiere d’Europa appena  hanno iniziato a scomparire cosí poteva muovesi liberamente. Oggi tutto il mondo é la sua casa spirituale. 

Ha vissuto per un lungo periodo in Germania ed in qualche anno ha assorbito la cultura tedesca.

Oltre questo Le hanno lasciato traccie incancellabili anche altri paesi e continenti. Come una bambina Kabar si incanta la policromia della gente. I sui quadri espressivi fanno fede al suo mondo di pensieri e sentimenti.

I suoi maestri eccezionali: Dott. Ilia de Riska progettista di costumi e scenari, pittore, grafico, Gábor Rádóczy Gyarmathy pittore, grafico e Maria Szepes, scrittrice conosciuta. 

Dipinge i quadri sentendo la propria voce interna nella quale si aprono le porte di un mondo meraviglioso e misterioso. Dietro le porte si spalancano le colorate, intellettuali e chiare confessioni dell’artista della vita, delle relazioni, dell’amore e della morte.

 

 

Nel 2010 é stato presentato il film ungherese per il cinema „Veramente Padre" nel quale comparivano pure dipinti di Vivien Kabar.

Riconoscimento:

Premio e Diploma Artis Laudabilis – Premio dell’Organizzazione di Cultura Autentica Europea  / 2008.

Targa d’Argento – Istituto Europeo di Integrazione Culturale „Robert Schuman”  / 2011.

Quadri presso musei:

Museo Statale di Arte Contemporanea Nevada, Las Vegas, USA

Basilica Papale Santa Maria Maggiore, Roma, Italia (Francis Bernard Card. Law)

Mostre individuali:

2007. – Galleria Art-Szem - Budapest

2008. – Galleria Opera – Budapest

2009. – Galleria Opera - Budapest

2010. – Galleria Literátor Art - Budapest

2011. – Galleria Pannon Art Dimension – Budapest

2012. – Galleria Symbol Art - Budapest

Esibizioni  in gruppi importanti:

2002. – Mönchengladbach Galerie- Germania

2008. – Mostra di Pittori Ungheresi Contemporanei Selezionati- Galleria Opera- Budapest

2009. – Mostra di gruppo di Artisti Europei Contemporanei- Galleria Opera- Budapest

2009. – Hungarian Spirit- Tokio, Giappone

2009. – Anne Frank dagli occhi degli artisti- Peter Wilhelm Art Project- Budapest

2009. – Homo Europeaus visto da giovani artisti- Bruxelles, Belgio

2010. – International Contemporary Masters Exhibition- Museo di Arte Contemporanea

Las Vegas, Las Vegas, USA

2010. – First Friday- Art District Gallery, Las Vegas, USA

2010. – World of Art Exhibition- Berlin, Germania

2011. – Duchamp Exhibition- Alcoi, Spagna

2012. – II. Festival Internazionale Dell’Arte per il Dialogo e la Pace tra i Popoli e le Religioni  - Ambasciata della Repubblica dell’Iraq presso la Santa Sede, Roma, Italia

2012. – Prix Medaille d’Or de la Ville de Spa – Spa, Belgio

2012. – Spoleto Festival Art – Spoleto, Italia

2012. – Festa d’Autunno, Mostra di arte sacra – Terni, Italia

 

Pubblicazioni:

Primo volume- Solitudine guizzante 2003. (poesie)

Secondo volume- Nella pelle del serpente 2004. (poesie)

Terzo volume- Sorte - aprile 2007. (poesie)

Quartoa opera- Carta e libro della Tarot – ottobre 2007. (filosofia)

 

Edizioni:

Who is Who in Hungary (Chi é chi in Ungheria) / 2008-2011

International Contemporary Masters (Maestri Internazionali Contemporanei) 2010, 2011