PAGINA DELL'ARTISTA DANIELA CAVALLINI

-clicca per ingrandire

 

L'oro delle vette

 
   
   

Daniela Cavallini è nata a Monza il 1° giugno 1957, imprenditrice per professione, scrittrice e pittrice per hobby è anche un’appassionata dell’antiquariato.

Daniela vive tra Monza e Nizza (Francia) e lavora a Milano, dove nel 1997 ha costituito la sua prima  società, Millennio,  seguita dalla seconda,  XParadigma, (www.xparadigma.it ), della quale ne è il presidente.

Solare e positiva per natura, Daniela è una donna che sorride alla vita e la vita sorride a lei, permettendole di raggiungere obiettivi inimmaginabili all’inizio della sua carriera. Ha maturato significative  esperienze in società multinazionali,  tra le quali la più amata e tutt’oggi presente tra i servizi della sua azienda:  la formazione delle risorse umane. Da circa tre anni si dedica anche alla scrittura di ebook, nei quali trasmette ciò che ha imparato ed insegnato nell’ambito di corsi orientati alla vendita, alla comunicazione,  alla crescita personale ed al benessere interiore. Periodicamente, scrive articoli inerenti la Legge dell’Attrazione, per il sito www.ricchezzavera.com  (Editore Josè Scafarelli).

Dallo scorso anno, Daniela ha esteso  la sua passione per l’arte astratta   annoverando i suoi dipinti  tra  le sue attività. Tale passione è stata stimolata in lei, in età poco più che adolescenziale,  attraverso  il coinvolgimento artistico offertole dall’allora medico di famiglia ed affermato pittore, invitandola alle sue mostre ed alle sue   conferenze sull’astrattismo.

Daniela predilige ed utilizza la tecnica  olio e/o acrilico su tela, con l’aggiunta di foglia d’oro, trasponendo  pensieri e stati d’animo , attraverso la scelta dei colori.

In quest’ultimo anno, Daniela, ha partecipato ad alcune mostre e, grazie ai consensi ricevuti da pubblico e critica, esporrà  a Bologna Arte nel prossimo mese di ottobre ed ha ottenuto l’ammissione ufficiale al Salone Internazionale d’Arte Contemporanea Art Shopping di  Parigi nella prestigiosa sede del Carrousel du Louvre, prevista per ottobre 2013.

Amante dell’antiquariato, ha esposto alcuni suoi dipinti presso la galleria antiquaria Gusella di Bassano del Grappa, creando, con i preziosi mobili antichi, un elegante contrasto.

 
 

Recensione critica:

Le opere di Daniela Cavallini nascono da una profonda passione per l’arte e dall’esigenza di esprimere i

propri stati d’animo attraverso la forza emotiva della luce e del colore. In tutta la sua produzione l’opera

d’arte assume il potere e la vocazione di indagare il mondo interiore restituendo sensazioni, sentimenti ed

emozioni che coinvolgono l’osservatore in un’intensa partecipazione. La sua arte comunica il bisogno

incontrollabile del messaggio interiore, dell’ineluttabile necessità di dire e dare. Esprimersi attraverso la

pittura diventa per l’artista un gesto liberatorio e vitale, quasi una sorta di terapia. All’origine del lavoro di

Daniela Cavallini emerge un’interessante ricerca coloristica e di luminosità che dedica particolare attenzione

alla funzione espressiva e simbolica del colore. Il processo creativo dell’artista è caratterizzato da un

equilibrio compositivo e cromatico ottenuto grazie a un uso sapiente dei colori, della materia pittorica e delle

strutture formali. Le intense e raffinate cromie, dense superfici quasi materiche, dialogano armonicamente

tra loro con figure riconducibili a elementi suggestivi. Simbolo ricorrente è il cerchio, che in diversi lavori

interessa l’intera centralità del dipinto diventando quasi un rituale, un punto di incontro tra individuo e

universo. Luminose sfere sembrano stagliarsi sulla tela galleggiando al di sopra dello sfondo: queste

superfici, perfettamente uniformi, costituiscono una sorta di vibrazione nella quale il fruitore si ritrova

immerso. Daniela Cavallini elabora un originale linguaggio espressivo ottenuto grazie a un’intensa sensibilità

pittorica e a particolari tecniche personali, come l’utilizzo delle foglie d’oro che, stese sulla superficie,

impreziosiscono l’opera oltre a conferirle un magico effetto.

 Milano, 14 maggio 2012

 Dr Giorgia Loda