PAGINA DELL'ARTISTA MAURA MENICHETTI

licca per ingrandire

 
Purgatorio - Canto IX  
   
   

 

Vivo e lavoro a Perugia. Pittrice autodidatta, ho coltivato a lungo la mia passione, in silenzio e lontano da occhi indiscreti.

Solo da pochi anni ho superato il mio senso di riservatezza, e incoraggiata da chi ha creduto in me e mi ha dato fiducia, ho iniziato ad esporre.

Dopo un periodo figurativo durante il quale ho affinato la tecnica dell’olio, ho iniziato ad esplorare nuovi percorsi alla ricerca di una capacità espressiva più aderente alle mie represse emotività. Abbandonato il primo genere mi sono avvicinata sempre di più alla pittura astratta.

Nei miei lavori è leggibile la mia fase  di transizione, intesa non solo come cambiamento di stile pittorico, ma soprattutto come passaggio ad una diversa percezione di me: una rinascita interiore, una ricerca fra sopite emozioni che oggi emergono, lasciandosi alle spalle modelli sociali, convenzioni, apparenze, per dare spazio alla piena libertà di espressione.

Un eloquio interiore e una rappresentazione più reale di me stessa trasposta sulla tela. I diversi piani, le sovrapposizioni del nuovo all’antico, le sequenze, altro non sono che la metafora di un cambiamento dove la pittura gioca un duplice ruolo: lo evidenzia e al tempo stesso lo suscita.

CRITICA

L’esperienza artistica di Maura Menichetti è il risultato di un chiaro sintomo di una necessità espressiva interiore. Caratterizzata fin dagli esordi da una continua sperimentazione tecnico-formale, negli anni ha dato vita ad un’interessante percorso creativo, dove il processo di frammentazione è stato un elemento ricorrente che ha fatto dialogare costantemente nelle sue tele, pittura di superficie e pittura oggettiva. Il processo imitativo della realtà è stato da lei superato, che sia concettualizzato o semplicemente interiorizzato, si è spinta oltre pur di non cadere inevitabilmente nelle più logore apparenze. Nelle sue tele si configurano sostanza tattile, immaterialità della luce, alternanza del visivo, del pittorico e del plastico. Il suo aniconismo è sottolineato da una bellezza sensibile dei giochi cromatici, la pittura è costituita da superficie corposa e colore,eliminando preliminarmente ogni indicazione prospettica tradizionale, e riconducendo il linguaggio della pittura a forme geometriche semplici e a colori uniti e piatti, accostati con contrasti netti in un risultato globale volumistico d’effetto. I concetti da lei sviluppati parlano costantemente di frammenti, che siano macroscopici, come quelli sperimentati sulle topografie di alcune grandi capitali, vedi “Volo su Vienna” o quelli più concettuali, come “Finestre sullo Jonio”. Nel curriculum artistico della Menichetti si denota una costante presenza in numerose esposizioni e l’assegnazione di importanti riconoscimenti. (Francesca Duranti - storico dell’arte -ottobre 2011)

 

 “L’Artista ben lontana da una pittura figurativa che trova nella piacevolezza ottica la sua migliore forma espressiva, intraprende un nuovo viaggio che la pone tra le migliori interpreti dell’Arte Astratta-Concettuale Italiana. L’indagine introspettiva di Maura Menichetti fa sicuramente riflettere. La sua è un’arte di estrema sintesi. Un’arte che capita la valenza iconografica del razionale, fa di tutto per contraddirlo. Una tela che conosciuti gli universi paralleli, si “colora” di sensazioni. Le sensazioni raccontate sono quelle che vengono direttamente dall’anima. Un linguaggio cromatico, il suo, che attraverso la sfumatura celata del colore riesce a dare la stessa forza evocativa della pittura materica. La sua è un’indagine che parte da elementi semplici fino ad arrivare alla complessità della psiche. Il gesto della rappresentazione è autentico e si fa portavoce di valori “altri” rispetto a quelli immediatamente percepibili. La sua ricerca spazia tra una memoria che chiede di essere riportata alla luce e il non detto che trova nella dimenticanza la sua migliore rappresentazione. Il suo fare pittorico rende ogni sua rappresentazione unica. La sua sensibilità stilistica fa si che  l’astante diventi partecipe di ciò che osserva. Maura Menichetti col tempo ha maturato quella sintesi linguistica propria dei Grandi Maestri. Il suo obiettivo primario è quello di comunicare. Ovvero di rendere partecipe lo spettatore dallo sguardo distratto. Giocare tra fauste zone di luce e misteriose aree d'ombra, creando un complesso scenario simbolico. Questo è l’intento ultimo dell’Artista. Il linguaggio cromatico fa dell’Essenzialità la sua ricerca. Una ricerca che indaga la psiche e che dopo aver vagato nei suoi meandri trova l’uscita per nuove “Rappresentazioni” cariche di significati che hanno nel “non” noto la loro base di partenza”. (Salvatore Russo- critico d’arte- settembre 2010)

Pificato per la sezione pittura nel Concorso “ritorno alla terra e al mare”  indetto dalla Biblioteca Storica Nazionale dell’Agricoltura MIPA – Novembre 2009

EVENTI

Premio Internazionale TOKIO -  Metropolis – Opera selezionata

 

Concorso  Premio d’Annunzio 2011 – Volo su Vienna – opera premiata

 

Premio Galleria Spagnoli – Via Labicana al Tuscolo – opera premiata

 

 “Un Incontro” opera selezionata- Prima Biennale internazionale Città di Lecce- Castello Carlo V - Dal 20 al 26 ottobre 2010

 

Vincitore del concorso “tela del mese” di Pittura e Dintorni – marzo 2011-

 

MOSTRE

Rosso Luce Nero Tenebra - Salone espositivo Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra - 24 apr-1 mag 2012

FACE TO FACE – Bipersonale - Roma, Studio d'Arte Evasioni - via dei delfini 23- 25 febbraio / 4 marzo 2012

artisti contemporanei a confronto - Avella - 16/22 dicembre 2011

SIT AR - Museo Diocesano Terni - 3 / 11 marzo 2012

Rassegna Arte Contemporanea Città di Terni – Fondazione Cassa di Risparmio di Terni

30 aprile – 15 maggio 2011

 Burqa e Tacchi a spillo - Museo arte contemporanea MAGMA Roccamonfina (CE) - aprile 2011

 Nel mezzo del cammin… Bomarzo – Palazzo Orsini 20-30 giugno 2011

 Percorsi Incrociati – Galleria “Le Scale” -  Foligno (PG) -  7-31 dicembre 2010

 Oltre l’8 marzo Donne tra storia e leggenda – Galleria “La bottega delle arti” Arezzo – 18/26 marzo 2011

 L’equilibrio degli Zingari – Deglizingari Gallery – Roma 4-12 dicembre 2010

 Expo’ YOUNG SHOWCASE – Museo arte contemporanea MAGMA Roccamonfina (CE)

2 Ottobre/20 Novembre 2010

Varco Attivo – Galleria Collezione Saman -  Roma  18 settembre/25 settembre 2010

Collettivo 3: l'esperienza di officinartistica - Perugia Rocca Paolina 29 aprile/2 maggio 2010

ARTEXIT010 - Fortezza Medicea Girifalco - CORTONA (AR) - 24 aprile - 13 maggio 2010

Villa Perusia (Pg) "Venere, Eros, Minerva & Bacco" evento culturale curato dal Centro Arte Minerva   -  Marzo 2009

Punti di Vista - Galleria La Linea Contemporanea - Roma - 22/11/2009-04/12/2009

Perugia, ex Chiesa S.Maria della Misericordia Via Oberdan - 01/11/2009-05/11/2009

Luna d'Estate - Palazzo Malizia - Torgiano (PG) - 18/07/2009-26/07/2009

Punti di Vista - Chiesa Museo di S.Francesco - Montone (PG) - 27/06/2009-02/08/2009

Galleria dei Tesori d'Arte - Complesso Monumentale di S.Pietro - Perugia - 14/03/2008 - 22/03/2008