PAGINA DELL'ARTISTA RODOLFO GENTILI

-clicca per ingrandire

 
Energia cosmica  
   
   

 

 

 

RODOLFO GENTILI da Macerata - (Macerata 04-05-1937 - Ancona 23-05-2005)

 II pittore Rodolfo Gentili nasce a Macerata il 4 maggio del 1937 e si diploma all'istituto d'Arte di Macerata nel 1956 (direttore Diamantini). Sotto la direzione del Professore Ciarlantini inaugura nell’anno 1957 la prima mostra personale a Macerata, iniziando così la sua carriera artistica. Critica e pubblico dedicano al Pittore un plauso entusiasta, incoraggiandolo fermamente a proseguire la via intrapresa. Negli anni tra il `57 e il `62 prende parte a molteplici mostre collettive e personali nei vari circoli artistici del tempo. Nell'anno 1962 si trova a Londra con la Mostra Personale alla St.Martin's Gallery . Nell'anno 1964 partecipa a numerose Mostre collettive sia in Italia sia all'estero ricevendo riconoscimenti di critica e premi.

Nello stesso anno espone a Madrid presso la galleria Maccaron, ricevendo critica favorevole. Il pittore si ferma in Spagna per cinque mesi per eseguire lavori su commissione. Sono da citare il ritratto del presidente John Kennedy ed il ritratto della Regina Elisabetta, il primo alla Casa Bianca insieme ad un’altra opera raffigurante un mazzo di fiori dedicato alla allora first lady Jacqueline Kennedy, e il secondo alla Casa Reale Inglese, tutti eseguiti nel 1962. Con entrambi il pittore ha avuto rapporti epistolari come pure con i discendenti di Napoleone: i Murat, per i quali il pittore eseguì acquarelli raffiguranti scene belliche napoleoniche, ed il luogo della residenza di Napoleone; il tutto in monocolore sanguigno. Nel 1966 inizia il filone: ”Surrealista Simbolico” con il dipinto “L’automa”. Il pittore è il primo nel mondo a parlare di Ecologia.

Dopo un periodo di scambi culturali con mezza Europa, tra i quali l'incontro con Charlie Chaplin nel giugno del '71, nella sua villa a Vevey Svizzera, in cui lo stesso Charlot apprezzò molto le opere del pittore acquistandone alcune;l'incontro con Picasso nella sua villa, fu molto seguito dai giornalisti che criticarono favorevolmente le opere del pittore R. Gentili, la sua pittura assume in maniera più pregnante le caratteristiche di denuncia sociale. Nell’ottobre del ’71 riceve il primo premio Targa d’oro “ Grand Prix de New York” su 270 pittori europei esponenti a New York, riconoscimento indetto dalla Centre International De Diffusion Artistique con sede in Nizza. Nel 1976 organizza e promuove la Marguttiana Portorecanatese , nell’ambito della quale sono state promosse altre manifestazioni: Premio di Poesia e Prosa, Mostre Estemporan, Aste di Beneficenza. La Marguttiana continua tutt’oggi essendo ormai divenuta un’istituzione artistica di Portorecanati. Nel 1978 viene invitato dal comune di Pollenza (MC), per una Personale nella quale gli vengono simbolicamente consegnate le chiavi della città.

Nell’anno 1981, il pittore Rodolfo Gentili viene invitato a Montreal – Canada dove si trasferisce per un periodo per eseguire lavori su commissione per avvocati ed architetti. Nel 1993 viene invitato ad una mostra collettiva come unico pittore italiano nella città di Kromberg (Germania). Nel 1995 viene invitato in Porlamar  Venezuela dalla fondazione artistica " Carisendi " come libero docente di pittura per la suddetta fondazione, ricevendo l'onoreficenza di "socio onorario". Le sue opere non sono eseguite in serie ma sono “Pezzi unici”, in quanto che ognuna esprime il pensiero artistico del momento.

Nel 1988 l’artista si ammala seriamente ma, grazie alla sua tenacia e alla sua forza d’animo riesce a debellare la malattia e a dominarne i gravi postumi, fino al 1996, anno in cui il pittore si aggraverà in modo tale da non poter più dipingere. Da allora l’artista è vissuto nella propria casa di Ancona assieme alla sua devota famiglia. L’artista si è spento il 23/05/2005. -