PAGINA DELL'ARTISTA MARIO OROFINO

-clicca per ingrandire

 
Le mimose di Cibali  
   
   

 

 

 

Mario Orofino è nato a Catania nel 1953.

Pittore autodidatta, ha partecipato a numerose mostre in Italia e all'estero aggiudicandosi premi e riconoscimenti da parte del pubblico e della critica.

Moltissimi sono i primi premi ottenuti in diverse manifestazioni sia in extempore che in opere da studio. Ha allestito mostre personali con successo e ha eseguito diversi "Murales" commissionati da Enti Pubblici e privati. Opera anche nel campo della ceramica ed è compositore di musica. I suoi quadri si trovano in collezioni pubbliche e private in Italia e all'estero.

 

CRITICA

"Per Mario Orofino l'arte è bellezza da trasfondere con gioia esaltante in contrappunto alle angosce del nostro tempo. Arte che diviene sempre più sapiente mentre riduce i mezzi espressivi ai più elementari per esigenza di semplificazione poetica. Quando dipinge i paesaggi della sua terra, le piazze di paese, le barche sulla riva o le splendide marine di Sicilia, Mario Orofino con la sua pittura rispecchia oltre che una visione, propria di una mistica pittorica, anche il fascino e la poesia più viva e più tenera di tutto un ambiente. La ricchezza delicata dei colori, la luce sempre rilevante negli sfondi di natura fanno delle sue opere, una profonda espressione di un'arte genuina e lirica insieme".

Giuseppe Astone

 

Catania  Maggio 2005

L’analisi delle più recenti produzioni di Mario Orofino denota come l’artista sia approdato ad una piena maturità espressiva e a una piena padronanza dei mezzi tecnici.

Con estrema coerenza al proprio iter tematico e stilistico attraverso varie esperienze è andato acquisendo risorse, suggestioni e connotazioni nuove e più stimolanti.

Il leit motiv della sua opera rimane la riproduzione del vero o meglio di una realtà colta negli aspetti che privilegiano l’esaltazione della natura nelle sue manifestazioni più seducenti di luce e di ombra tali da attenuare gli aspetti plastici per enfatizzare quelli coloristici e visivi.

Sono evidenti, infatti, lo sfumarsi delle linee nette, dei volumi marcati, la dissolvenza della materia in una pittura che coglie sensazioni evanescenti come i riflessi, i riverberi, le penombre e riesce a renderle attraverso figure rarefatte, talvolta abbozzate ed oscillanti in vaporosi contorni.

Va precisato, tuttavia, che le immagini non appaiono stilizzate a tal punto da richiamare ambienti astratti ed irreali in quanto l’aderenza al vero è perfetta pur nella rielaborazione fantastica ed interpretazione poetica della realtà volte a presentare la natura nella sua veste più seducente al fine di ottenere il coinvolgimento emozionale degli spettatori.

Il variegato mondo della campagna si apre davanti con una vasta rassegna di alberi, arbusti, piante ornamentali o vegetazioni spontanee, casolari rustici, paesaggi ripresi in varie prospettive ed angolazioni, scorci di barche, cieli tersi o velati da nubi configurando una realtà che per la costante e massima attenzione al rapporto luce-colore evoca un realismo magico, percepito sempre in ambiti esterni, che attesta, oltretutto, un interesse per moduli e tecniche dei grandi impressionisti francesi, da Monet a Pissarro, da Degas a Cezanne, rivisitati in chiave personale e con partecipazione emotiva cordiale ed intensa..

Prof.Ugo Pupillo

MOSTRE

1976 IV mostra di pittura Nuova Barriera - 2° CLASSIFICATO

1976 5°concorso colonne d'oro - 3° CLASSIFICATO

1980 Premio Internazionale Ala Bianca Firenze - SEGNALATO

1981 Estemporanea Viagrande - 1° CLASSIFICATO1981 VI° Concorso Nazionale Premio cristofaro Marzaroli Salsomaggiore - PREMIATO

1982 Concorso regionale Rotaia d'Oro - PREMIATO CON MEDAGLIA

1982 Estemporanea S.Agata Catania - 2° CLASSIFICATO

1982 Estemporanea Aci Bonaccorsi - PREMIO ACQUISTO primi classificati

1982 Premio nazionale "Arte e Ferrovia" Sezione grafica Roma - 1° CLASSIFICATO

1983 Assessorato Cultura Sport Turismo Pubblica Istruzione Comune di Catania - ATTESTATO RILASCIATO PER LA FATTIVA OPERA SVOLTA.

1985 Estemporanea Assoro - SEGNALATO

1985 Estemporanea S.Giovanni La punta - PREMIATO

1985 Concorso Nazionale Arte Mare Circolo ex Ufficiali Marina Mercantile Giarre - SEGNALATO

1985 Premio Pittura Acicatena - 4° CLASSIFICATO

1986 Mostra Comune Acicatena - SEGNALATO

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

2000 Estemporanea Giardini Naxos Taormina - TERZO CLASSIFICATO -

2005 Estemporanea Trappeto (S.G.La Punta) - PRIMO CLASSIFICATO -

QUADRI IN ESPOSIZIONE PERMANENTE NEI MUSEI :OPERA " VAGONI A RITORNELLA " al museo di Napoli PietrarsaOPERA " L'AGAVE" al museo di Valverde

2005 - Opera " Paesaggio Etneo" olio su tela in esposizione permanente presso la Pinacoteca dell'A.R.S. "Assemblea Regione Siciliana" presso Palazzo dei Minoriti in Via Etnea n° 71 - Catania