PAGINA DELL'ARTISTA IMMOS CESARE SOMMI

-clicca per ingrandire

 
 Farfalla argentata  
   
   

Cesare Sommi, classe 1967, nasce a Viadana  di Mantova  il 16 marzo.

Muove i suoi primi passi a Sabbioneta, città d’arte definita la piccola Atene.

Si trasferisce con i genitori a Pegognaga, paese del basso mantovano, dove vive tuttora col la moglie M. Rita ed i figli Andreaalice e Pietro, e dove svolge la sua attività di imprenditore.

Consegue la maturità d’arte applicata presso l’istituto statale Giulio Romano di Mantova, frequentando sia a livello scolastico e poi in seguito, i professori ed artisti  Lanfredini, Repossi, Bertoni, e la docente di storia dell’arte, Grassi.

In quegli anni strige una forte amicizia con lo scultore-restauratore Stefano Restelli ed il fotografo Alessandro Donzellini; insieme  fondano il gruppo “Etra”, arte alla rovescia, sperimentando e mescolando le loro  capacità artistiche con altre arti.

Sia singolarmente che in gruppo, inizia ad esporre in gallerie e in location non usuali; giardini, scuole, teatri. Si avvicina alla mail art, arte postale, e firma le sue opere con lo pseudonimo “vorrei baciare i tuoi capelli biondi”. Opere che  vengono esposte in varie paesi internazionali.

Durante il  suo percorso artistico, si scontra con la dura legge del mercato dell’arte, che non accetta e rifiuta categoricamente. Abbandona così la produzione e le esposizioni, ma continua la ricerca del proprio stato di pittore, senza firmare le sue opere. Alla soglia dei quaranta anni riscopre il piacere di mostrare la sua maturazione  artistica, che nel frattempo ha mescolato con materiali, colori, generi ed interpretazioni diverse.  Produce. Si espone di nuovo alla critica  con  nuovo entusiasmo e nuova consapevolezza. Si firma  IMMOS. Per sottolineare questo passaggio, la presenza del numero 42, che sono i suoi anni quando questa  svolta avviene, compare in vari modi, come a sottolineare il punto di partenza.

Chi lo circonda, sa che non vuole essere chiamato artista !!!