PAGINA DELL'ARTISTA ROSSELLA PAPACCHINI

-clicca per ingrandire

 Attesa malinconica Il riposo della sposa
 
Oltre il tempo  

 

 

 

ROSSELLA PAPACCHINI nasce  a PIANSANO (VT) e fin da ragazza subisce il fascino delle arti figurative.
La voglia di sperimentarsi e di indagare sui linguaggi visivi la porta a iscriversi nel 1982 al corso di fotografia all’ACCADEMIA DI BELLE ARTI  a VITERBO, esperienza questa che la porterà alla pubblicazione di alcune sue foto nel libro”ARTE E ACCADEMIA” edizione 1988.

Nel 1992  ha creato uno Studio di pittura e come autodidatta si è dedicata alla decorazione su vetro, ceramica e peperino.
Non contenta della sua formazione, nel 2002 si iscrive alla SCUOLA DI ARTI VISIVE “NEXT”arrivando così a perfezionare tutte le tecniche.

 Sonia Pinto ( Critico d'Arte )

 CRITICHE

….la pennellata sicura nella ricerca di una dimensione che oltrepassi quella spaziale, Rossella Papacchini compie un percorso interiore che è approfondimento di una propensione elegiaca.
In un’atmosfera sognante e senza tempo, pervasa da sentimenti malinconici,l’occhio dell’osservatore si fa tramite di percezioni emotive che lo pongono in un rinnovato rapporto con la realtà.
L’opera pittorica di Papachini conduce in una dimensione evocativa ponendo la quotidianità in un altrove quieto e silenzioso dove l’anima trova riposo nella contemplazione


             Prof.  PAOLO LEVI


   …l’arte si nutre del dolore degli Uomini… ma predilige il dolore delle Donne….si immerge nella loro femminilità e ne diventa “essenza” stessa, parte essenziale di una “tintura madre” in cui Rossella immerge il “pennello del suo spirito” per trarne Emozioni reattive, sempre, al femminile... Rossella sa creare un tormento elegante che , mai ostentato, riveste di colori e di forme sempre piene di fascino e glamour...
Il pennello è mosso dalla mano e dal braccio ma, contrariamente a molti pittori, quello di Rossella è collegato alla sofferenza della propria anima ed è questa che consegna il colore al disegno alla tela alla ceramica e al vetro....
Le sue realizzazioni non si basano sulla ricerca esteriore ma su quella interiore..
L'Arte non è tecnica o colore disperso su una tela, ma è qualcosa che riesce ad andare ltre il pensiero, per arrivare toccare ed essere parte di quella sensazione sola che riesce ad elevare a vette altissime lo spirito di chi se ne rende parte: L'EMOZIONE!

    STEFANO LEONARDI “Prof.Ass.Smithsonial Ist. Anthropology Dpt. WashingtonD.C.



...le sue opere sono espressione della sua Anima….sempre ricche di sentimenti ed emozioni, si può definire pittrice di sogni e memorie, dove ogni sua creatura è narrata con poesia


  ELENA CICCHETTI (critico d’arte)


L'artista Rossella Papacchini possiede una sintassi compositiva di grande robustezza e spessore tecnico.
Accostata ad un innato talento riesce a produrre tele che esaltano la realtà rivestendola con una patina di suggestivo, caldo fulgore.
L'impeto creativo di Rossella Papacchini si misura con la vasta possibilità d'ispirazione, incontrate dagli artisti, riuscendo a tirare fuori il romantico celato in ogni oggetto.
Un volto femminile, una finestra accesa, un lenzuolo steso, non sono li a caso ma fanno parte di un progetto estetico che si realizza prima nella sua mente, poi sulla tela.
Nasce così spontanea l'armonia del rappresentato, vivono in esse segno colore e luce, non soltanto per produrre buona arte ma per celebrare l'estetismo puro e la meraviglia del cosmo.

                                    Sandro Serradifalco  (Avanguardie Artistiche)