PAGINA DELL'ARTISTA PAOLO EDOARDO VOLPE

-clicca per ingrandire

Volo di gabbiani

Chiaro di luna

Il cavallo rosso

Simon

Furore

La tempesta

Ninfa e ninfee

Semele al bagno

Alle cinque della sera

La baccante

L'arco

Il bacio

L'incendio

Lady Godiva

 

Armida

 

Paolo Edoardo Volpe, pittore, č nato a Torino nel 1938, dove vive in via Ventimiglia 102.  La pittura ha sempre rappresentato per lui uno sfogo d’evasione nell’impegno scientifico di docente universitario.

Cresciuto come artista alla scuola del nonno ( Edoardo Nicolello), si č inizialmente dedicato al paesaggio; in seguito, frequentando ambienti artistici moderni, ha cambiato la sua concezione di pittura, orientandosi verso l’astrattismo figurativo, dove tuttavia spesso il paesaggio č ancora protagonista piuttosto che sfondo.

Concepisce l’opera d’arte come rappresentazione di situazioni irreali anche se non impossibili, che destano interesse per la combinazione di forme e colori fantastici. L’impressione immediata offerta dalle sue opere piů significative č quella di avere di fronte un quadro quasi monocromatico, mentre a guardar con attenzione si scopre che in ogni opera sono sempre presenti molti colori (monocromatismo policromatico)

Un servizio su di lui č apparso all’inizio degli anni ’90 nell’opera: “Arte Italiana nel Mondo”.

Attualmente č in procinto di lasciare la carriera universitaria per dedicarsi a tempo pieno alla pittura. Si č iscritto all’Accademia Internazionale dei Dioscuri, della quale intende seguire i programmi promozionali.

Da oltre trent’anni č socio della “Promotrice delle Belle Arti” di Torino, dove ha esposto in numerose collettive; ultimamente č socio dell’Accademia Internazionale dei Dioscuri (Taranto).

Attualmente sta organizzando una personale nei pressi di Torino.